ARIK LEVY
Experimental Growth

8 novembre 2012 21 dicembre 2012

Il progetto di Arik Levy per la Fondazione Bisazza è incentrato su Rock Chamber, una grande opera scultorea entrata a far parte della Collezione Permanente e  collocata in uno spazio concepito e progettato appositamente dall’artista stesso. Per la prima volta dall’apertura della Fondazione Bisazza un artista non solo firma un'installazione per essa ma interviene con il suo progetto sull'architettura stessa degli spazi.

In merito al pezzo site specific dal titolo Rock Chamber, Arik Levy aggiunge: “Quest’opera segna la transizione verso la scultura monumentale e funzionale su larga scala. Rock Chamber, ricoperta di tessere musive dà la sensazione di un meteorite carbonizzato che, passando attraverso l'atmosfera, è arrivato sulla Terra. Noi siamo gli uomini primitivi del futuro e questa è la nostra grotta futura”.

Nella nuova sala dedicata a Levy, è stata allestita una mostra/installazione attraverso la quale l’artista avrà modo di ripercorrere l’evoluzione creativa di Rock Chamber e del suo aspetto geometrico della materia attraverso la proiezione di un video d’autore di nome “Virtual Truth” anch’esso commissionato per la mostra Experimental Growth per rendere ancora più coinvolgente l’esperienza del visitatore: il pubblico potrà interagire con le immagini in movimento e modificare la propria percezione dello spazio.